Diario di guerra di Don David Conti


Diario di guerra

Questo libro dedicato a Don David Conti del quale Annalisa Castagna ha curato le note e l'inquadramento storico della brigata Lecce, è un diario attento e preciso del percorso di guerra di questo cappellano militare.

Il sacerdote, guida spirituale del 266° fanteria, brigata Lecce, ha raccolto preziosi appunti di guerra, sofferenze di quell'umanità che lui aveva scelto di aiutare. Don David è stato un testimone di quella tragedia che sconvolse l'Europa all'inizio del '900, un testimone attendibile, mai pervaso di retorica e di enfasi guerriera ma solo capace di amore verso la Patria e di profonda condivisione con i propri soldati.

Don David nacque a Brisighella il 15 ottobre 1883 e viene ordinato sacerdote nel 1906.E' chiamato alle armi, nel luglio del 1916, ed inviato alla compagnia di sanità di Ancona. Nel maggio del 1917 è tenente cappellano al 266° fanteria. Viene inviato sul Carso, sul Piave e nell'Aprile del 1918 sull'altopiano di Asiago.Nel dicembre del 1918 è trasferito al 18° gruppo alpini in Alto Adige e nel 1919 riceve il congedo illimitato. Ritorna a fare il cappellano nella parrocchia di Cafaggiolo, quindi svolge importanti incarichi presso la diocesi fiorentina fino al 1932. Rientra nella propria diocesi e inizia l'insegnamento di filosofia presso il Seminario. Esercita l'insegnamento di religione presso scuole statali di Faenza e Brisighella. Il 26 novembre 1961 muore a Brisighella, suo luogo natale.